• Angela Iantosca

Occhio alle truffe sentimentali

Alla Romanina, vicino l'Ikea, quella di Roma sud, c'è un centro antiviolenza all'interno di un bene sequestrato.

Prima era a Tor Bella Monaca. Poi, a causa di beghe e incomprensioni, è stato spostato.

C'è una biblioteca con 8mila libri, abiti da sposa che chiunque può prendere in affitto per il giorno del matrimonio, vengono organizzati corsi di formazione il sabato, eventi e sfilate con gli abiti che vengono donate. C'è un avvocato per le consulenze gratuite e soprattutto c'è tanta umanità.

"Siamo qui da settembre - spiega Stefania Catallo presidente del centro antiviolenza Marie Anne Erize - e ancora chi abita qui ci sta studiando. ma si sta diffondendo la voce. Quando eravamo a Tor Bella Monaca, venivano donne da fuori quartiere: straniere, soprattutto dell'Est, omosessuali e donne italiane di altri quartieri. Non venivano, per vergogna credo, le donne di Tor Bella...".

Le richieste: sempre le stesse. "Consulenze, aiuti, richiesta di abiti, di beni di prima necessità, denuncia di violenze".

Tra i pericoli peggiori: le truffe sentimentali. "Sempre più spesso donne vengono truffate on line da maschi, stranieri o che si definiscono tali, che hanno sempre gli stessi profili: sono ingegneri, odontoiatri... ovviamente è tutto finto. L'obiettivo è spillare migliaia di euro. Abbiamo avuto casi di donne a cui era stato promesso addirittura un matrimonio... ma a fronte di 10mila euro perduti!"


Il centro antiviolenza si trova in Via Leopoldo Micucci 99.


35 visualizzazioni

©2018 by ask4angela

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now