• Angela Iantosca

Ask4Angela: il senso di un blog (un altro?)

Aggiornato il: 5 nov 2018

Greenwich, dove il mondo finisce o inizia.

Dove una linea creata dagli uomini forma quadrati dentro i quali infilare persone, storie, regioni e creare confini. Nasce tutto da qua? Da questa linea? Intorno innumerevoli colori, odori, gradazioni e lingue.

Cerco la storia di questo meridiano. L’ho studiata a scuola, alle elementari, credo. Un gruppo canta in un prato e ci invita a credere in Dio. Lì accanto, quella meridiana è un ossimoro che ci ricorda quei confini che ci fanno sentire sicuri. Mentre quel Dio vorrebbe abbatterli.


Londra, estate 2018. L’estate dei miei 40 anni, un altro confine creato da chi ha deciso di dividere la vita in anni e che ha deciso che il tempo ha questa scansione.


E se non fosse così? Forse questa è l’estate dei miei venti anni.


Entro in un bar e vedo un cartello #AskforAngela


Mi avvicino. Sono curiosa. È una parola in codice, spiega il foglio: in caso di problemi durante un

appuntamento o se siete con persone che risultano sgradevoli o pericolose usate con i camerieri del bar questa parola in codice ‘Angela’.




Mi piace... mi piace che questa parola di origine greca, eterea, inafferrabile e volatile sia una chiave per... una porta per... una via di uscita... uno sliding doors.

È stata una idea della polizia di stato. Ottima idea, penso, in una città come Londra che risulta particolarmente violenta e pericolosa (lo dicono i dati sugli omicidi tali da farle superare New York nei primi 3 mesi del 2018…).



Esco dal bar con il mio amico londinese, uno di quelli che a 30 anni ha deciso di cambiare vita e di sperimentare fuori dai confini nazionali la sua creatività (riuscendoci). Ci guardiamo. Stesso pensiero.

Così è nato questo blog. Per raccontare i miei viaggi (tanti), per raccontare ciò che mi raccontano le persone che incontro in giro per l'Italia e all'estero, per osservare con gli occhi di una fanciulla il mondo intorno, senza filtri.


4 visualizzazioni

©2018 by ask4angela

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now