“Onora la madre – storie di ‘ndrangheta al femminile”

Il 9 maggio del 2013 ho pubblicato il mio primo saggio “Onora la madre – storie di ndrangheta al femminile”, edito da Rubbettino con prefazione di Enzo Ciconte.

Nel saggio parlo delle donne e del loro ruolo nella ’ndrangheta dai primi del Novecento a oggi. La domanda da cui prendo le mosse è se la donna è davvero solo vittima o se è anche carnefice. Il libro vuole mettere in luce come le donne, sempre più, tirano i fili della ’ndrangheta, sostituendo gli uomini in caso di loro assenza, educando i figli ai valori cardine dell’associazione.

Quello che si compie è un viaggio in quella Calabria sconosciuta che si declina al femminile, attraverso i documenti, i riti, le tradizioni, la fede, le parole dei pm, degli storici, della gente, per arrivare ad affermare che la donna, da sempre, è asse portante di una delle organizzazioni criminali più potenti al mondo.Schermata 2015-04-16 alle 18.04.18

“Bambini a metà” dietro le sbarre…

Sabato 18 aprile, alle ore 9, appuntamento presso la Casa Circondariale Regina Coeli di Roma per il convegno “Mafia, donne e minori – dalle catene della schiavitù alle ali della libertà”.

Introducono il convegno il Dirigente C.C. Regina Coeli Silvana Sergi, il Provveditore Regionale del Lazio Maria Claudia Di Paolo, la psicologa, criminologa Presidente CESAD Susanna Loriga, la Presidente dell’Associazione Sostegno Donna Rita Trasolini, la Presidente dell’Associazione Telefono Rosa Frosinone Patrizia Paolombo, Francesco Prunella, presidente dell’I.P.A. (International Police Association) di Ascoli Piceno.

Io interverrò per parlare dei figli della ‘ndrangheta di cui parlo in “Bambini a metà”, il saggio recentemente pubblicato con Perrone Editore. Con me Valeria Grasso, imprenditrice e testimone di giustizia e Simonetta Spiri, cantautrice e finalista di Amici 7.

Modera il giornalista Pasquale Lancia.

 

 

10845812_10152772763942864_1223180367294384389_o