Archivi categoria: Le presentazioni

A Fregene, in un bene confiscato alla Banda della Magliana con il libro “Voce del verbo corrompere”

In un bene confiscato al tesoriere della Magliana trasformato in una biblioteca (perché la cultura è la prima arma contro le mafie) a Fregene sabato 11 novembre presentazione di ‘Voce del verbo corrompere’ (Bulgarini): da Adamo ed Eva ai giorni nostri la corruzione attraverso la letteratura e la storia, tra commedie, tragedie, romanzi e favole… perché i corrotti sono sempre esistiti, ma anche chi dice NO

Grazie all’Assessore Arcangela Galluzzo che ha organizzato l’incontro

 

23376632_10155117007197864_7023817584097492917_n23435287_10155117007122864_8657077772084073216_n23379995_10155117007767864_5558143761672681591_n

PROGETTO TI LEGGO: viaggio con TRECCANI nelle forme della letteratura

Dal 2 novembre ho cominciato un nuovo progetto con TRECCANI, TI LEGGO: viaggio nelle forme della letteratura!

Un viaggio nelle scuole superiori italiane in vista di PIU’ LIBRI PIU’ LIBERI, in programma a dicembre a Roma.

Questi gli appuntamenti

2 NOVEMBRE
ROMA
IIS “L. Einaudi”

3 NOVEMBRE
ROMA
CONVITTO NAZIONALE Vittorio Emanuele

8 NOVEMBRE
ROMA
IIS Caravaggio – Liceo Artistico e Tecnico

13 NOVEMBRE
ROMA
Licei Montessori

21 NOVEMBRE

ROMA

CONVITTO NAZIONALE

27 NOVEMBRE

FIRENZE
Liceo Scientifico “G. Castelnuovo”

28 NOVEMBRE
ROMA
Liceo Classico “Orazio”

29 NOVEMBRE
CASERTA
Liceo Artistico “San Leucio”

30 NOVEMBRE
ROMA
Liceo Cavour

A gennaio Catania e Trieste…

http://www.treccani.it/tileggo/

 

logo-1

23559475_10155120778647864_2624322440370190442_n23032868_10155096518017864_6710349849789958856_n

 

Prossime presentazioni

Il 7 luglio vi aspetto a Maruggio (Taranto)
per parlare di ‘Onora la madre – storie di ‘ndrangheta al femminile’ (Rubbettino editore)

 

Il 15 luglio a Viterbo

Alle 18 vi aspetto per Bambini a metà – i figli della ‘ndrangheta (Perrone)

per Ombre Festival
il programma:

http://www.ombrefestival.it/Ombre_programma_2017.pdf

Il 19 luglio a Roma (a breve dettagli…)

Il 5 agosto appuntamento a Roma
con ‘La Vittoria che nessuno sa’ (Sperling&Kupfer) al Gay Village con Vittoria Schisano

Bambini a metà in collegamento skype con la Francia

http://www.ac-nice.fr/lycee-maulnier/index.php/com-phocadownload/com-phocadownload-tags/actualites/97-visioconference-avec-l-ecrivaine-et-journaliste-italienne-angela-iantosca

 

Le Mardi 6 décembre 2016 de 12h à 13h , les élèves de Terminale L2 de Mme Casella, ont pu échanger en visioconférence avec l’écrivaine et journaliste italienne Angela Iantosca.
En effet, les plus intéressés ont pu lui poser des questions concernant le roman qu’ils présenteront au Baccalauréat sur la notion Lieux et formes de Pouvoir ( Le pouvoir de l’écriture – Le pouvoir du lieu de vie sur l’enfant ).
C’est avec beaucoup de bienveillance et de sincérité que cette autrice de ” Bambini a metà” a expliqué sa démarche, sa passion, son parcours et la situation évoquée dans le Roman.
Cette belle personne de par sa forte  implication et son courage peut être considérée comme une héroïne dans la notion Mythes et
Héros. Cette étude fera partie du thème du Pôle d’excellence d’Italien en liaison école-collège-lycée : ” La force de la parole contre
le pouvoir du silence”.
L’écrivaine ainsi qu’un chanteur engagé seront accueillis au lycée T. Maulnier le 9 et le 10 janvier 2017 dans le cadre de conférences.
Une équipe de volontaires de la TL2 se chargera de l’organisation de l’évènement.

Bambini a metà all’Università di Dusseldorf

Sabato 3 dicembre “Bambini a metà” è stato ospite della Germania!

Dalle 12 alle 18 ho tenuto una lezione all’Università di Dusseldorf con la classe del Prof. Dr. phil. Bernhard Pfletschinger che qualche giorno fa ha dedicato grande spazio al tema sulla WDR

Con i ragazzi abbiamo parlato di Duisburg, della strage, dei legami con la Calabria, di quel “folklore” che spinge i tedeschi a non interessarsi al fenomeno, delle leggi che mancano in Germania, della necessità di prendere coscienza…

http://www1.wdr.de/…/sendung…/dok5/kinder-der-mafia-100.html

 

14656415_10154030822497864_3355838577979785046_n

“Bambini a metà” con il Trame Festival a Politicamente scorretto

La settimana di Politicamente Scorretto, festival che da dodici anni si svolge a Casalecchio di Reno (BO), con la direzione artistica di Carlo Lucarelli, celebra la giornata dedicata ai Diritti dell’Infanzia in collaborazione con Trame. Festival dei libri sulle mafie e propone due appuntamenti dedicati al tema dell’infanzia e dell’adolescenza in contesti criminali.

Punto di partenza è il libro: “Bambini a metà. I figli della ‘ndrangheta” in cui l´autrice Angela Iantosca, con in mano i documenti del Tribunale per i Minori di Reggio Calabria e grazie alle testimonianze dirette, racconta le storie di minori figli di famiglie di ´ndrangheta che nascono con un destino che sembra già segnato.

 

Il primo appuntamento è mercoledì alle ore 11 alla Casa della Conoscenza. Gli studenti delle scuole secondarie di I grado incontreranno l´autrice Angela Iantosca che entrerà tra le pagine del suo libro raccontando le storie dei protagonisti e le opportunità del protocollo adottato dal Tribunale dei minori di Reggio Calabria.

Un focus su Trame Festival con Maria Pia Tucci, giornalista e responsabile dell´ufficio stampa della Fondazione che da 6 anni organizza a Lamezia Terme, in Calabria, il primo festival dei libri sulle mafie. L´incontro sarà coordinato da Giovanni Amodio, responsabile delle politiche scolastiche del Comune di Casalecchio.

Il secondo appuntamento, aperto al pubblico, si terrà mercoledì alle ore 17, sempre alla Casa della Conoscenza.  All’incontro, dal titolo “Un futuro sotto sequestro”, interverranno la scrittrice e giornalista Angela Iantosca, il Presidente della Fondazione Trame Armando Caputo e il Presidente del Tribunale dei minori di Bologna Giuseppe Spadaro, coordinati dalla giornalista Ilaria Venturi.

«Il nostro incontro con Trame nasce dalla volontà di conoscere una nuova esperienza culturale ed aggregativa che ci unisce per metodo letterario così come per l’attenzione alle nuove generazioni  – dice Fabio Abagnatoassessore  ai Saperi e Nuove Generazioni, Cultura, Scuola, Infanzia, Giovani del Comune di Casalecchio di Reno. E continua – La promozione della legalità e il ruolo della società civile sono campi di lavoro costante, la suggestione letteraria, il coraggio e il rigore del giornalismo sono i naturali alleati per raggiungere risultati da diffondere. Trame e Politicamente Scorretto possono insieme far incontrare giovani sensibili e consapevoli, e intendono costruire ipotesi culturali originali, che rimettano i libri e l’impegno civile al centro dell’azione “pubblica”. Dopo un primo incontro informale a Lamezia, ora la prima collaborazione e la promessa di ritrovarsi a giugno 2017 a Trame».

 

«Per la prima volta saremo a Politicamente Scorretto, un festival prestigioso con il quale speriamo di poter costruire una lunga e proficua collaborazione. In attesa di Trame.7, per vedere i giovani emiliani a Lamezia sarà un vero piacere essere presenti a Casalecchio di Reno e ancora più gradita l’occasione per incontrare, dopo alcuni anni, il dott. Giuseppe Spadaro, un grande magistrato che ha avuto un ruolo cruciale nei primi e fondamentali successi ottenuti a Lamezia nella lotta alla ´ndrangheta». Dichiara Armando Caputo, Presidente della Fondazione Trame. 

15095112_10154092172217864_6082641672189042767_n 15192807_10154092172437864_7148299153842881567_n15134624_10154092172147864_2143059802602272503_n

“Bambini a metà” a Politicamente scorretto con il Trame festival

La settimana di Politicamente Scorretto, festival che da dodici anni si svolge a Casalecchio di Reno (BO), con la direzione artistica di Carlo Lucarelli, celebra la giornata dedicata ai Diritti dell’Infanzia in collaborazione con Trame. Festival dei libri sulle mafie e propone due appuntamenti dedicati al tema dell’infanzia e dell’adolescenza in contesti criminali.

Punto di partenza è il libro: “Bambini a metà. I figli della ‘ndrangheta” in cui l´autrice Angela Iantosca, con in mano i documenti del Tribunale per i Minori di Reggio Calabria e grazie alle testimonianze dirette, racconta le storie di minori figli di famiglie di ´ndrangheta che nascono con un destino che sembra già segnato.

Il primo appuntamento è mercoledì alle ore 11 alla Casa della Conoscenza. Gli studenti delle scuole secondarie di I grado incontreranno l´autrice Angela Iantosca che entrerà tra le pagine del suo libro raccontando le storie dei protagonisti e le opportunità del protocollo adottato dal Tribunale dei minori di Reggio Calabria.

Un focus su Trame Festival con Maria Pia Tucci, giornalista e responsabile dell´ufficio stampa della Fondazione che da 6 anni organizza a Lamezia Terme, in Calabria, il primo festival dei libri sulle mafie. L´incontro sarà coordinato da Giovanni Amodio, responsabile delle politiche scolastiche del Comune di Casalecchio.

Il secondo appuntamento, aperto al pubblico, si terrà mercoledì alle ore 17, sempre alla Casa della Conoscenza.  All’incontro, dal titolo “Un futuro sotto sequestro”, interverranno la scrittrice e giornalista Angela Iantosca, il Presidente della Fondazione Trame Armando Caputo e il Presidente del Tribunale dei minori di Bologna Giuseppe Spadaro, coordinati dalla giornalista Ilaria Venturi.

«Il nostro incontro con Trame nasce dalla volontà di conoscere una nuova esperienza culturale ed aggregativa che ci unisce per metodo letterario così come per l’attenzione alle nuove generazioni  – dice Fabio Abagnatoassessore  ai Saperi e Nuove Generazioni, Cultura, Scuola, Infanzia, Giovani del Comune di Casalecchio di Reno. E continua – La promozione della legalità e il ruolo della società civile sono campi di lavoro costante, la suggestione letteraria, il coraggio e il rigore del giornalismo sono i naturali alleati per raggiungere risultati da diffondere. Trame e Politicamente Scorretto possono insieme far incontrare giovani sensibili e consapevoli, e intendono costruire ipotesi culturali originali, che rimettano i libri e l’impegno civile al centro dell’azione “pubblica”. Dopo un primo incontro informale a Lamezia, ora la prima collaborazione e la promessa di ritrovarsi a giugno 2017 a Trame».

«Per la prima volta saremo a Politicamente Scorretto, un festival prestigioso con il quale speriamo di poter costruire una lunga e proficua collaborazione. In attesa di Trame.7, per vedere i giovani emiliani a Lamezia sarà un vero piacere essere presenti a Casalecchio di Reno e ancora più gradita l’occasione per incontrare, dopo alcuni anni, il dott. Giuseppe Spadaro, un grande magistrato che ha avuto un ruolo cruciale nei primi e fondamentali successi ottenuti a Lamezia nella lotta alla ´ndrangheta». Dichiara Armando Caputo, Presidente della Fondazione Trame. 

 

armando-caputofabio-abagnato